Scuola Secondaria

Regolamento della scuola secondaria di I grado


Entrata e uscita

L’entrata a scuola avviene dalle 7,15 alle 8,00. Al suono della campanella    gli studenti sono tenuti a raggiungere il proprio posto in classe in modo ordinato e a predisporre i libri ed il materiale necessario.  Dopo la preghiera e la “riflessione”, inizia l’attività didattica.

All’uscita da scuola, alle ore 13.15 o alle 16.20, gli alunni devono lasciare le aule in ordine.

Intervallo

A metà mattinata, tutti gli alunni lasciano le aule per l’intervallo nel cortile della scuola e, solo in caso di maltempo, nel corridoio delle classi. Al termine dell’intervallo, gli alunni si riuniscono per classi negli appositi spazi, per il rientro ordinato nelle aule. Nessuno può assentarsi senza il permesso degli insegnanti assistenti.

Entrate posticipate, uscite anticipate e ritardi

Chi entra a scuola oltre l’orario d’inizio delle lezioni, deve produrre alla Presidenza  motivata giustificazione scritta sul diario scolastico e avere l’autorizzazione per l’ingresso in classe. I ritardi vengono segnalati sul registro e concorrono al computo delle dimenticanze. Nessuno lascia la scuola prima dell’orario previsto, se non con la richiesta scritta del genitore e l’autorizzazione dell’insegnante, che l’annoterà sul registro di classe. Tali norme valgono anche per le attività di studio assistito; l’uscita è ammessa esclusivamente alle 15:30, alle 16:00 e alle 16:20.

Assenze

Ogni  assenza  da  scuola  deve  essere  giustificata  dal  genitore  per  iscritto  sul    diario scolastico, alla ripresa della frequenza. Gli studenti sprovvisti di giustificazione saranno ammessi in classe con riserva e con l’impegno a portare la giustificazione il giorno successivo. In caso di ulteriore dimenticanza, viene contattata telefonicamente la famiglia.

Disciplina scolastica

Gli alunni devono tenere un comportamento corretto e rispettoso durante le lezioni e tutte  le
attività scolastiche, para ed extrascolastiche. Non sono tollerati gesti di prepotenza, violenza personale e grossolanità nel parlare e nel vestire. Le mancanze di rispetto verso gli insegnanti ed il personale non docente, atti di violenza gratuita, danni arrecati alle cose della scuola, reiterate e ingiustificate infrazioni al Regolamento d’Istituto, costituiscono motivi di sospensione dalle lezioni, comminate dal Consiglio di Classe.

Occorrente

Ogni alunno porta a scuola tutto l’occorrente per l’attività scolastica. Si sconsiglia  vivamente di portare a scuola oggetti personali di valore. Il personale scolastico, pur esercitando  attenta vigilanza, non si assume la responsabilità di eventuali smarrimenti o furti. E’vietato l’uso del  telefono cellulare durante l’orario scolastico. In caso di necessità, ci si può rivolgere in segreteria.
Gli alunni sono tenuti ad indossare sempre la divisa scolastica o la tuta per le attività sportive.
E’ considerata divisa scolastica tutto l’abbigliamento che reca il logo della scuola.
Nel periodo estivo si raccomanda il mantenimento del decoro, sono ammessi i pantaloni modello bermuda.

Diario

Il diario è un documento scolastico e quindi deve essere usato come tale. Comunicazioni, assenze, valutazioni ecc… devono essere firmate dal genitore di volta in volta. Il professore coordinatore controllerà periodicamente l’ordine e la completezza di tale documento. I genitori sono pregati di controllarlo giornalmente.

Servizi Igienici

Non è consentito di recarvisi durante le ore di lezione, eccetto nei casi di reale urgenza. Il momento normale per servirsi della toilette è l’intervallo. Ognuno deve collaborare a mantenere i locali puliti così come desidera trovarli.

Comunicazioni Scuola-Famiglia

Gli alunni sono tenuti alla consegna tempestiva in famiglia di tutte le comunicazioni scritte della scuola (circolari, avvisi, valutazioni scritte e orali degli insegnanti…).

Interventi educativi

Le infrazioni al presente regolamento vengono sanzionate con interventi educativi adeguati.
 
 

Il presente regolamento integra le procedure d’Istituto inserite nel PTOF